Il CCO di Bitpay afferma che Bitcoin può toccare i 45.000 USD in questo mese, ma che c’è una posta in gioco

Un crescente numero di giganti mainstream ha scommesso su Bitcoin proprio in questi ultimi mesi. Benché alcuni pensino che queste aziende hanno intenzione di sostenere i loro investimenti in Bitcoin per anni, il responsabile commerciale della Bitpay non ne è così sicuro. Egli è convinto che queste società possano vendere i loro pacchetti azionari prima di quanto pianificato in origine, con il prezzo ancora in ascesa.

“Molti degli acquirenti istituzionali comprano circa 20.000 dollari, pertanto questo sarebbe il mio piatto forte per vedere fino a che livello i Bitcoin potranno scendere”, ha affermato Sonny Singh in occasione dell’intervista di lunedì con Bloomberg, a causa di un’azione di riduzione del premio Bitcoin.

“Tutti i venditori che hanno accettato, hanno detto: ‘Oh, ci piacciono i Bitcoin per un periodo di tre o cinque anni’, il che è grande, ma penso che se il Bitcoin arriverà a 45.000 dollari il mese prossima o giù di lì, diranno: ‘wow, ci siamo limitati a fare 2x, sai, non abbiamo più bisogno di questo orizzonte di 3 anni, cominciamo a venderli un po'”.

Un grande interesse da parte di molti investitori di Bitcoin è emerso nella seconda parte del 2020, perché aziende del calibro di MicroStrategy, Square e MassMutual investirono un capitale rilevante in Bitcoin.

“Stavo facendo due chiacchiere con alcuni che lavorano a Skybridge”, ha raccontato il podcaster Peter McCormack in un recente colloquio. “Ha risposto che la cosa importante da tenere a mente su MassMutual è che hanno stanziato 100 milioni di USD, ma non si tratta di grossi capitali per loro”, ha aggiunto McCormack. “Non hanno intenzione di vendere fra un anno, o fra due anni, o addirittura tra cinque anni”.

Il commento di Singh, ad ogni modo, fa un argomento contrario. Le partecipazioni agli utili potrebbero scatenare una seconda ondata di nuove vendite di BTC”. “Poi si inizierà a vedere una nuova pressione di vendere ordini di vendita per 200 milioni di USD, che il settore non ha conosciuto prima”, ha illustrato Singh. “Questo può portare a un evento di grande successo che farà sì che le cose inizieranno a scendere rapidamente e potrebbe farla passare da 45 a 40 a 35 fino a 30 o cose di questo genere, ma credo che il minimo potrebbe costare 20.000 dollari”.

Notando una scarsa pressione di venditori di BTC al corrente, Singh ha ammesso di vedere solo pochi ostacoli al raggiungimento di BTC tra i 40.000 e i 45.000 USD “nel corso del prossimo mese o quasi”.